Questo primo piatto economico è velocissimo da preparare, oltre ad essere molto aromatico e gustoso

 

La Peranzana è una varietà di ulivo tipica del nord della Puglia dalla quale si ricava un eccellente olio extravergine e delle sublimi olive da mensa. Queste ultime hanno un sapore deciso, succosa, con polpa croccante e mediamente compatta, con sentori di erba fresca, carciofo e pomodoro acerbo.

In cucina vengono utilizzate nella preparazione di svariate ed innumerevoli ricette come insalate verdi, di riso o di pasta e paté, per condire crostini e bruschette da abbinare a formaggi e salumi come sfizioso antipasto. Sono ottime per insaporire carne e pesce oppure zuppe di mare nella preparazione di prelibati secondi piatti, oppure tagliate a rondelle o lasciate intere per realizzare sughi e condimenti per deliziosi primi piatti. Infine possono essere aggiunte ad insalate di mare, di verdure o di pasta e riso per arricchirle con brio ed originalità.

 

Difficoltà: Facile

Preparazione: 15 minuti

Cottura: 10 minuti

 

Ingredienti

  • 160 gr. Maccheroni rigati con Germe di Grano Agricola Piano (puoi utilizzare un qualsiasi altro formato di pasta corta purché sia rigata: la rigatura fa in modo che il condimento si leghi bene alla pasta);
  • 2 cucchiai Parmigiano grattugiato;
  • 1 cucchiaino Pecorino Canestrato Pugliese grattugiato;
  • 1 cucchiaino Olio Extravergine d’Oliva Bio da mono varietale Peranzana.

 

Preparazione

Prendete un tegame dai bordi alti, aggiungetevi l’acqua e portate a bollore. Versatevi i Maccheroni con Germe di Grano Agricola Piano e lasciate cuocere per 10 minuti.

Nel frattempo versate il Paté di Olive Peranzana in una padella antiaderente, prendete un paio di cucchiai di acqua di cottura della pasta e versala nella padella.

Con l’aiuto di un cucchiaio di legno mescolate e fate stemperare il paté in modo che si sciolga leggermente e diventi più fluido ed omogeneo.

Aggiungete il cucchiaino di Olio Extravergine d’Oliva Bio da mono varietale Peranzana, cospargete il Pecorino Canestrato Pugliese grattugiato e mescolate incorporando tutti gli ingredienti.

Quando la pasta è cotta al dente, scolatela e mettetela nella padella con il condimento.

Dopo averla fatta amalgamare bene, spegnete il fuoco e mantecatela con il Parmigiano Reggiano. A questo punto il piatto è pronto per essere servito.

Oggi cucino io!

Biscotti Integrali con Farina Integrale di Grano Tenero con Germe di Grano Agricola Piano Tuorlo Biancofiore


La 14° Rassegna Nazionale degli oli mono varietali organizzata dall’ASSAM Marche contribuisce alla valorizzazione del patrimonio olivicolo italiano, mettendo in evidenza le peculiarità sensoriali delle varietà autoctone, tramite gli oli ottenuti da una sola varietà di olivo.

L’Italia è fonte inestimabile di biodiversità olivicola e vanta un patrimonio di circa 540 varietà autoctone, che rappresentano la tipicità del nostro olio e il forte legame con il territorio, ma anche con la storia, la cultura, le tradizioni, il paesaggio.

La Rassegna Nazionale degli oli mono varietali è anche un’occasione per rivedere gli amici con i quali condividiamo il percorso di valorizzazione delle varietà autoctone e di confronto per cercare sempre di migliorare la nostra produzione.

Anche quest’anno e per il 3° anno consecutivo, malgrado l’annata difficile a causa delle problematiche climatiche causa di attacchi parassitari e le problematiche relative alla lotta della mosca in regime di biologico. Con immenso orgoglio vi comunico che il nostro Olio Extravergine Biologico da mono varietale Peranzana anche per quest’anno si conferma tra gli oli di eccellenza italiani con un punteggio di 7,4 su 9.

14° Rassegna Nazionale degli oli mono varietali assam marche guida olio extravergine di oliva bio da mono varietale peranzana agricola piano

 


Ingredienti:

Per il baccalà

  • 320 gr di baccalà;
  • 2 foglie di alloro;
  • 1 rametto di rosmarino;
  • Pepe nero in grani;
  • Alcuni spicchi d’aglio in camicia;
  • Olio Extravergine d’Oliva Bio da mono varietale Peranzana Agricola Pianob.;
  • 4 pezzi di pelle di baccalà;

Per il resto

  • 4 cimette di rapa;
  • 80 gr di Olive Peranzana in acqua di mare Agricola Piano;
  • 1 calice di champagne;
  • 3 gr di lecitina;

Procedimento:

Sciacquate con cura sotto un getto d’acqua corrente i filetti di baccalà in modo da eliminare il sale, dopodiché metteteli in ammollo per 48 ore, cambiando l’acqua 3 o 4 volte al giorno.

Una volta pronto, tagliate a cubetti il baccalà, prendete una pentola capiente e versatevi l’Olio Extravergine Bio da mono varietale Peranzana, in quantità sufficiente a far immergere completamente tutti i cubetti di baccalà. Unite quindi all’Olio EVO Peranzana le foglie di alloro, il rosmarino, i grani di pepe e l’aglio, portate il tutto a 70 gradi in forno, immergete il baccalà in modo che sia totalmente ricoperto e fate raggiungere la temperatura di 48 gradi, lasciandolo cuocere per 25 minuti.

Nel frattempo sbianchite le cime di rapa, successivamente, poggiate la pelle su di un tappetino di silicone e cuocetela in forno a 170º gradi per 7-9 minuti, fin quando non sarà secca e croccante. Dopo averle passate per qualche minuto in forno, snocciolate le Olive Peranzana in Acqua di mare dell’agricola Piano e frullate la polpa sino a raggiungere una consistenza omogenea e cremosa. A questo punto, preparate l’emulsione con lo champagne e la lecitina per ottenere l’aria.

Scolate bene il baccalà e sistematelo nel piatto come nella foto qui sopra. A questo punto aggiungete l’aria di champagne e servite in tavola.

Ricetta dello chef Leonardo Vescera del Ristorante Il Capriccio di Vieste (FG)

BACCALA’ IN OLIO COTTURA, CIME DI RAPA, SALSA DI OLIVE PERANZANA E ARIA DI CHAMPAGNE LEONARDO VESCERA AGRICOLA PIANO OLIO EXTRAVERGINE DI OLIVA PERANZANA OLIVE IN ACQUA DI MARE