La “Scarcella Pasquale Pugliese” è un dolce tipico della nostra tradizione, in passato veniva preparata soprattutto per accompagnare le scampagnate del Lunedì dell’Angelo. Essa si presenta decorata con uova sode e confettini colorati, la “Scarcella Pasquale Pugliese” può assumere diverse forme, da quella tradizionale del cestino con il manico intrecciato, a quella di colomba, simbolo della Pasqua, o ancora di pupazzo.

 Ingredienti:

  • Kg 1 Farina di Grano Tenero Tipo “0” con Germe di Grano Vivo Agricola Piano;
  • 350 gr Olio Extravergine di Oliva Bio da Mono Varietale Peranzana;
  • 550 gr Zucchero semolato;
  • 4 uova intere;
  • 1 tuorlo d’uovo;
  • 15 gr ammoniaca;
  • Vanillina q.b.;
  • Sale q.b.;

Ingredienti per la pasta reale:

  • 300 gr di mandorle pelate e tritate;
  • 240 gr di zucchero;
  • Scorza grattugiata di 1 limone grande;
  • 1 pizzico di cannella in polvere;
  • 1 pizzico di chiodi di garofano in polvere;
  • Poca acqua.

Ingredienti per la glassa:

  • 1 kg di zucchero a grana fine;
  • 250 gr di acqua.

Ingredienti per la farcitura:

  • Confettura di lampone q.b..
  • Pasta reale (mandorle e liquore ai gelsi rossi).

Per decorare

  • Codette colorate o cioccolato colorato in scaglie;
  • Ovetti di cioccolato oppure decori col cioccolato fuso.

Preparazione:

Per prima cosa preparate la pasta di mandorle procedendo in questo modo.

Sbollentate le mandorle in acqua bollente per circa due minuti, scolatele e passatele per qualche secondo sotto acqua corrente, dopodichè sbucciatele. Lasciatele raffreddare e poi tritatele finemente. Non usate la farina di mandorle perché otterreste un risultato diverso.

In una padella antiaderente ponete le mandorle tritate, lo zucchero, gli aromi, la scorza grattugiata del limone e pochissima acqua (che aggiungerete poco per volta). Cuocete fino a quando il composto diventerà omogeneo e rimarrà sostenuto, a fine procedimento lasciate raffreddare.

Intanto preparate la glassa mettendo in un pentolino lo zucchero e l’acqua e portate ad ebollizione. Dopo circa 10 minuti (anche meno) versatene una goccia fra due dita (pollice e indice), soffiate e se, aprendo e chiudendo le dita, formerà un filo che non si rompe togliete dal fuoco e lasciate raffreddare completamente.

Ponete la Farina di Grano Tenero Tipo “0” con Germe di Grano Vivo sulla spianatoia, fatevi al centro la fontana e aggiungete le uova, lo zucchero, l’Olio Extravergine di Oliva Bio da mono varietale Peranzana, la vanillina, l’ammoniaca e la scorza del limone grattugiata.

Impastate il tutto fino a quando avrete ottenuto un impasto compatto della stessa consistenza della pasta frolla. Staccate un pezzo dall’impasto, stendetelo con il mattarello fino ad uno spessore di 3-4 mm e dategli la forma che preferite: cuore, fiore, campana (disegnate la sagoma sulla carta forno, ritagliatela e poi utilizzatela per ritagliare l’impasto). Sistemate già questo pezzo di impasto su una teglia da forno rivestita con carta forno.

Con la mano bagnata di liquore, stendete la pasta di mandorle in uno strato sottile (fate molta attenzione a non premere molto altrimenti si allarga anche la pasta sottostante), spalmatevi sopra la confettura di lampone. Distribuite una manciata di scaglie di cioccolato e “chiudete” ponendovi sopra l’altro pezzo di impasto della stessa forma. Sigillate bene i bordi con le dita in modo che, durante la cottura, non fuoriesca il contenuto.

Cuocete a 180° per 20-25 minuti.

Riprendete la glassa e mescolate fino a quando il composto diventerà bianco e setoso.

Ricetta del maestro panettiere Sergio Spadavecchia della Boulangerie Sant’achille.

SCARCELLA PASQUALE PUGLIESE MOLFETTESE SERGIO SPADAVECCHIA BOULANGERIE SANT’ACHILLE MOLFETTA FARINA DI GRANO TENERO TIPO “0” CON GERME DI GRANO VIVO FARINE NATURALI èViva OLIO EXTRAVERGINE DI OLIVA BIOLOGICO DA MONO VARIETALE PERANZANA

 


Il 23 marzo 2018 durante la Grande Festa dell’Olio fissata da Bibenda 2018 presso l’Hotel Rome Cavalieri di Roma per premiare i 107 Oli classificati con un punteggio da 91 centensimi in su, ci è stato consegnato l’attestato delle CINQUE GOCCE BIBENDA 2018 per il nostro Olio Extravergine di Oliva Biologico da mono varietale Peranzana raccolto 2017.

Il massimo riconoscimento della GUIDA BIBENDA 2018.

5 GOCCE BIBENDA 2018 GUIDA BIBENDA 2018 OLIO EXTRAVERGINE DI OLIVA BIO DA MONO VARIETALE PERANZANA AGRICOLA PIANO RAFFAELE PIANO


Gli strascinati con sgombro, uva sultanina e capperi è una ricetta che appartiene alla cucina povera, ma nelle mani dello chef Giuseppe Vivo del Ristorante Antica Cucina 1983 di Barletta (BT) diventa un’opera d’arte.

Ingredienti per 4 persone:

Procedimento:

  1. In padella con un filo d’Olio Extravergine di Oliva Bio da mono varietale Peranzana dell’Agricola Piano, calore dolce, dorare e togliere l’aglio, aggiungere uva sultanina e sgombro a pezzi, alzare la fiamma per circa 3/4 minuti e mettere da parte;
  2. A parte friggere in padella con Olio Extravergine di Oliva Bio da mono varietale Peranzana dell’Agricola Piano a filo i pomodorini, toglierli a lasciarli riposare al caldo, nello stesso olio soffriggere il pane grattugiato con polvere di capperi e mettere da parte;
  3. Scolare la pasta e mantecare sul fuoco nella padella dove precedentemente è stato cotto il pesce.

Impiattare e spolverare a pioggia il pangrattato alla polvere di capperi e aggiungere i pomodori

Vino consigliato: Rosato “Vigna Mazzì” Rosa del Golfo

STRASCINATI CON SGOMBRO, UVA SULTANINA E CAPPERI CHEF GIUSEPPE VIVO RISTORANTE ANTICA CUCINA 1983 OLIO EXTRAVERGINE BIO DA MONO VARIETALE PERANZANA FARINE NATURALI èViva FARINA DI GRANO TENERO TIPO “0” CON GERME DI GRANO VIVO SEMOLA RIMACINATA DI GRANO DURO CON GERME DI GRANO VIVO


La nostra Farina di Grano Tenero tipo “0” per Lievitati è prodotta da grano pugliese ad alto contenuto proteico, conservato con metodologie biologiche, trasformato senza togliere il germe di grano (farina tutto corpo) e senza aggiungere glutine e miglioratori. Essa è nata per soddisfare sia le esigenze tecniche ma anche la voglia di naturale e salubre.

La nostra farina di grano tenero tipo”0” per Lievitati assicura:

  • Eccellente Friabilità, al palato non risulta gommosa;
  • Stabilità e croccantezza della struttura anche dopo la cottura;
  • Massima digeribilità, le nostra farina naturale con germe di grano VIVO non presenta micotossine, glifosato, Glutine aggiuto ed additivi;
  • Perfetta tenuta dell’impasto nella lunga durata.
  • Odore e sapore superlativi, grazie alla provenienza del grano, alla cura nella conservazione (Biologica) ed alla presenza del germe di grano VIVO.

Ideale per pizza, babà, pan brioche, panettoni, pandori, colombe

Prestazioni, odori, sapori e digeribilità. Cosa vuoi di più?

FARINA DI GRANO TENERO TIPO 0 LIEVITATI  FORTE MANITOBA PUGLIESE NATURALE eViva AGRICOLA PIANO